Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

LABORATORIO DI CULTURA MATERIALE DEL MONDO ROMANO

Oggetto:

WORKSHOP OF MATERIAL CULTURE OF ROMAN WORLD

Oggetto:

Anno accademico 2021/2022

Codice attività didattica
-
Docenti
Prof. Diego Elia (Titolare del corso)
Corso di studio
Scuola di specializzazione in Beni archeologici
Giorgio Gullini
Anno
1° anno, 2° anno
Periodo
Secondo semestre
Tipologia
Altre attività
Crediti/Valenza
2
Crediti percorso 24 CFU
2
SSD attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Prova pratica
Tipologia unità didattica
modulo
Insegnamento integrato
ATTIVITÀ INTEGRATIVE (TIROCINI, LABORATORI, SCAVI) – I ANNO (STS0400)
ATTIVITÀ INTEGRATIVE (TIROCINI, LABORATORI, SCAVI) – II ANNO (STS0401)
TIROCINIO - II ANNO ( STS0361)
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il laboratorio intende presentare i tratti salienti della cultura materiale che connota i contesti di età romana in area italiana con particolare attenzione alla Cisalpina occidentale, fornendo gli strumenti per un primo approccio di carattere pratico ed operativo all’analisi e alla catalogazione delle principali classi di reperti mobili.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Conoscenza e capacità di comprensione:

- conoscenza dei principali strumenti bibliografici

- conoscenza dei principali approcci metodologici

Capacità di applicare conoscenza e comprensione:

- capacità di riconoscere e distinguere le principali classi di materiali

- capacità di inquadrare dal punto di vista tipologico e cronologico le principali classi di materiali

- capacità di operare autonomamente in contesti di scavo e di deposito archeologico

- capacità di avviare attività di schedatura/catalogazione

Autonomia di giudizio:

- sviluppo della capacità di analisi dei caratteri morfologici delle testimonianze materiali

Abilità comunicative:

-acquisizione di strumenti utili alla comunicazione e alla divulgazione nel campo della ricerca applicata alla cultura materiale

Capacità di apprendimento:

-acquisizione della capacità di elaborare conoscenze relative alla cultura materiale

 

Oggetto:

Programma

Il laboratorio ha una prevalente impostazione di carattere pratico. Prevede una serie di incontri tematici, dedicati alle singole classi di materiali (ceramica fine e acroma, anfore, vetro, laterizi, metalli, ecc.), con particolare attenzione alle diverse produzioni della ceramica sigillata. Per ogni argomento, ad una trattazione di carattere introduttivo segue un’esercitazione su un’ampia selezione di reperti, conservati nell’Officina della Ricerca e della Didattica presso la Scuola di Specializzazione o in altre sedi, provenienti dai siti di Costigliole Saluzzo, Pompei, Locri Epizefiri, ecc. Tali esercitazioni, che potranno prevedere la partecipazione di studiosi che stanno conducendo ricerche dedicate alle diverse classi, sono rivolte a creare conoscenze di base che consentano – anche a chi non ha esperienze pregresse – di orientarsi nelle classi di materiali più diffuse. Le lezioni frontali e le esercitazioni in presenza si accompagneranno ad esercitazioni di riconoscimento e schedatura che i partecipanti affronteranno in autonomia da remoto.

 

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Lezioni frontali, esercitazioni pratiche, possibili visite in laboratorio di restauro o in depositi archeologici.

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Valutazione dei risultati raggiunti mediante le esercitazioni in laboratorio e l’esercitazione condotta da remoto.

 

Oggetto:

Attività di supporto

Attività ed esercitazioni in laboratorio.

Testi consigliati e bibliografia



Oggetto:
Altro
Titolo:  
Il materiale didattico sarà comunicato in occasione dell’avvio del corso.
Obbligatorio:  
Si
Oggetto:

.



Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 23/03/2022 11:52
Non cliccare qui!