Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Profili professionali


Scuola si propone di formare specialisti con uno specifico profilo professionale nel settore della ricerca, tutela, gestione e valorizzazione del patrimonio archeologico in Italia e all’Estero (ivi comprese le aree di crisi), in grado di operare con funzioni decisionali e di elevata responsabilità in strutture pubbliche e private.

I laureati specializzati acquisiranno:

  • avanzate competenze scientifiche, teoriche, metodologiche e operative
  • preparazione approfondita nel settore della ricerca, tutela, gestione e valorizzazione del patrimonio archeologico
  • abilità nell'uso di strumenti informatici e comunicazione negli ambiti specifici di competenza, con particolare riferimento alla documentazione di contesti archeologici, classificazione di reperti e materiali, ivi inclusi quelli epigrafici, elaborazione di immagini, gestione informatica di testi scientifici
  • capacità di usare fluentemente, in forma scritta e orale, almeno una lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano, con riferimento a lessici disciplinari specifici

I laureati specializzati svolgeranno ruoli professionali con funzioni decisionali e di elevata responsabilità in:

  • Istituzioni preposte alla conservazione e valorizzazione del patrimonio archeologico ed Enti Periferici dello Stato, come Soprintendenze e Musei
  • Enti o organismi di ricerca, tutela e conservazione pubblici o privati (quali ad esempio Enti Territoriali o Fondazioni)

A tal fine, la Scuola organizza, in accordo con Enti pubblici e privati, attività di scavo e tirocini.

Al termine del percorso didattico i laureati specializzati avranno ampliato e approfondito la conoscenza e le abilità acquisite nei percorsi di II livello e sviluppato capacità decisionali e di elevata professionalità nella ricerca, tutela, gestione e valorizzazione del patrimonio archeologico in Italia e all’Estero. La Scuola forma specialisti in possesso delle competenze necessarie per affrontare con autonomia di giudizio lo studio e l'interpretazione di contesti e materiali archeologici e la loro fruizione grazie allo sviluppo di abilità comunicative.

La laurea specialistica permetterà di accedere ai concorsi per funzionari di Enti di tutela (in particolare Soprintendenze Archeologiche).

 

Ultimo aggiornamento: 19/05/2020 16:45
Non cliccare qui!