Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Scavi | Tindari


Missione a Tindari Cercadenari (Messina)Missione del Dipartimento di Studi Storici a Tindari Cercadenari
Tindari, Messina
Lo scavo a Tindari Cercadenari si svolge con cadenza annuale dall’estate 2016, a seguito della concessione dell’Assessorato Regionale per i Beni Culturali e l’Identità Regionale al Dipartimento di Studi Storici.
Le indagini riguardano la porzione occidentale dell’abitato di Tyndaris poi Colonia Augusta Tyndaritanorum dalle fasi più recenti (V-VI sec. d.C.) alle prime fasi di vita della fondazione greca (396 a. C), in un contesto pluristratificato e privo di superfetazioni di età successive in quanto collocato all’interno di una vasta area archeologica aperta al pubblico e dal luglio 2019 parte del Parco Archeologico di Tindari, che comprende 16 siti di rilevante interesse disposti nella fascia compresa tra Milazzo e Castel di Tusa. La strategia degli interventi sul campo tiene in considerazione le necessità di apprendimento dei partecipanti. Gli studenti saranno coinvolti in tutte le fasi del lavoro, dallo scavo all’analisi e documentazione dei reperti e delle strutture; parte dell’attività post scavo sarà dedicata all’affinamento delle capacità di gestione ed elaborazione dai dati anche utilizzando procedure informatiche. Nel progetto è coinvolto il Laboratorio di Geomatica del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Torino

 

Direzione: Rosina Leone
Periodo: giugno-luglio e/o settembre
Durata: 6-8 settimane

Allo scavo a Tindari si collega l’attività di studio dei materiali da Tindari attualmente custoditi presso l’Istituto Internazionale di Studi Liguri di Bordighera (IM) condotto in regime di convenzione con il Dipartimento di Studi Storici.

Ultimo aggiornamento: 17/07/2020 18:51